CONSIGLIO : non usate solo il collegamento "messaggi recenti" per vedere gli ultimi argomenti, dopo un po' "spariscono" e potreste perderli. Meglio usare argomenti attivi

lago di vico e dintorni-

Chiunque può fare domande in questa sezione al nostro consigliere comunale, Gianluca De Dominicis, che risponderà il prima possibile.
Se volete sapere come funziona il comune dall'interno, fare proposte, togliervi dubbi... questo è il posto giusto!
fabiobalzerano

lago di vico e dintorni-

Messaggioda fabiobalzerano » 26/10/2016, 16:11

Fabrica di Roma 26.10.2016

LAGO DI VICO E DINTORNI

L’uso sia proprio che improprio di fitofarmaci e diserbanti sta trasformando il territorio del Viterbese , in quella che è ormai una monocoltura intensiva come quella della nocciola diffusa in tutto il territorio e delle cui rendite se ne beneficiano, in molti casi solo una frazione della locale cittadinanza .
Rendite, intese come resa per ettaro, tra l’altro molte elevate e che resterebbero sempre molto superiori a quelle di qualunque altra coltura anche con il biologico.
Quante volte ciò che era permesso in passato si è rivelato poi un disastro ambientale?
Agendo nei limiti della legalità, il lago di Vico, quello che era una perla di bellezza, nonché il principale bacino idrografico della zona, si è trasformato in una “Fogna” e lo resterà per i tempi a venire.
Il territorio non appartiene né a chi ne trae beneficio esclusivo, né tantomeno alle multinazionali, ma ai cittadini che lo abitano, a loro e solo a loro deve essere rimessa la decisione di cosa vogliono per sé e per le generazioni future.
La proposta è quella di sottoporre, a livello comunale, la cittadinanza tutta ad una consultazione referendaria ( disciplinando lo strumento referendario preventivamente nello Statuto Comunale).
In termini di fattibilità, c’è un precedente, è avvenuto nel comune di Malles in Val Venosta,(dove avevano lo stesso problema con i meleti) a seguito della quale si potrebbe vietare l’uso di fitofarmaci e diserbanti e costituire comuni “Biologici e sostenibili” nonché un modello “contagioso” con cui anche le amministrazioni “indifferenti” dovranno confrontarsi sulla spinta, dal basso, dei propri cittadini che credo non verrà meno.



BALZERANO FABIO

Avatar utente
stefano sensi
Messaggi: 723
Iscritto il: 03/01/2013, 3:55
Has thanked: 5 times
Been thanked: 9 times

Re: lago di vico e dintorni-

Messaggioda stefano sensi » 27/10/2016, 18:23

Ciao Fabio, non posso che essere d'accordo con te e la tua proposta mi sembra molto interessante. Dal canto nostro è da tempo in discussione nel nostro gruppo la proposta di recepimento delle linee guida della provincia per l'utilizzo sostenibile dei fitofarmaci, che potrebbe essere definito come un step antecedentte alla tua proposta e comunque l'una non eluderebbe l'altra, perchè mentre la tua proposta avrebbe come focus i monti cimini ed il bacino idrografico del lago di Vico, la nostra regolamenterebbe tutte le altre aree dove del comune di viterbo e tutte le altre colture.
Comunque se tutto va bene, stasera se ne dovrebbe parlare alla riunione al Borgo di Bagnaia. Sarebbe interessante ascoltare anche la tua proposta.
Stefano Sensi


Torna a “Chiedilo al Portavoce Consigliere”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite